sabato, dicembre 30, 2006

Interpellanze

Senato
Camera

La fiaccolata a San Felice contro il deposito di Gas

Se a qualcuno interessa...ma la qualità del video è pessima

http://www.youtube.com/watch?v=Li-AKfSXlD0

venerdì, dicembre 08, 2006

Non ci siamo

Nel Consiglio dell’Unione dei Comuni dell’Area Nord del 23 ottobre, ed in quello del 22 novembre, si è parlato della procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale per la creazione di un deposito di gas a Rivara. Procedura che la Ditta proponente, l’Indipendent Gas Manegement, ha recentemente avviato presso il Ministero dell’Ambiente e dei Beni Culturali.

In particolare i Sindaci dei 9 Comuni ed il Sindaco di Crevalcore, non appena visionato il progetto (illustrato il 9 ottobre in Regione) hanno presentato agli Enti preposti all’istruttoria una richiesta di supplemento di indagine e diverse osservazioni.

In pratica i Primi Cittadini, pur riconoscendo l’importanza strategica dell’opera per affrontare la crisi energetica del nostro paese, vogliono vederci chiaro ed acquisire maggiori informazioni al riguardo.
--------------
Siamo praticamente nel 2007. Il mondo industrializzato punta tutto sugli impianti fotovoltaici e sulle fonti rinnovabili per affrontare la crisi energetica mentre noi mettiamo solo in pericolo la salute dei cittadini.
Preferisco morire di freddo (che non c'è più) piuttosto che nel tepore di una stanza di ospedale col mio bel tumore ai polmoni.

venerdì, dicembre 01, 2006

Tutto a norma di legge, parola di "Multinazionale"

Quindi, tutti tranquilli.
Anzi, no.
Il sig. Roberto Bencini, che su internet vanta un curriculum che solo per leggerlo e capirlo serve un master alla Bocconi, ci rassicura: "Emissioni nell'atmosfera ce ne saranno, ma nei limiti di legge".
Ah beh...quindi W la centrale!!
Se non fosse che solo l'anno scorso i giornali locali facevano a gara a chi trovava il titolo più allarmante: "Emissioni fuori controllo"; "Polveri sottili: una minaccia alla salute dei cittadini"; "Anziani e bimbi a rischio malattie respiratorie" .... e quindi giù a discutere di blocco del traffico, abbassamento dei riscaldamenti ad uso residenziale...i più arditi filosofeggiavano seduti al bar...ma si, bisogna cambiare stile di vita, il progresso ci sta rovinando la salute, le fonti rinnovabili...
Bene. Non era vero niente, era tutto uno scherzo degli editori che altrimenti non avrebbero avuto di che scrivere. E' tutto nei limiti di legge. Anzi, va tutto così bene che ci possiamo permettere una centrale sotto casa.
Rispetteremo la salute dei cittadini.
Tutti avranno più caldo l'anno prossimo.
Tutti saranno più felici.
Tutti avranno il progresso, perchè quello si che è importante...la tecnologia, il futuro...